In quad nel deserto, un’avventura ad alta velocità

Contenuti tratti dal nostro Blog Partner

Gessica - Vi porto via con me



Se anche voi sognate di vivere un’avventura ad alta velocità, correre tra le dune, inseguire il vento e perdervi in luoghi senza confini un viaggio in quad nel deserto fa al caso vostro.

Una corsa su immense distese di sabbia rossa, la scoperta di vecchie rovine e un vivace divertimento caratterizzano questo percorso tunisino.

Immaginatevi a Ksar Ghilane, immersi nelle tiepide acque dell’omonima oasi in attesa della partenza. Tra pochi minuti il relax lascerà spazio al divertimento. Cavalcando le dune, come fossero morbide onde, raggiungerete le rovine di Ksar Ghilane, due chilometri a sud-est.

Siete pronti. Salite a bordo del quad e indossate maschere anti vento, che come filtri instagram velano i colori della realtà. Le mani sudano per l’agitazione, state per affrontare un’esperienza unica. Accendete i motori e partite.

Se per voi è la prima volta, vi renderete immediatamente conto dell’energia necessaria per padroneggiare questo mezzo. Il nostro avvio è stato alquanto divertente.

Ero l’ultima del gruppo. I tre quad di fronte a me si muovevano in fila indiana. Tutti tranne uno, quello di Daniele. Non riusciva a governare il quad e cadde nel suo tenero panico. Io mi godetti lo spettacolo, fino a quando decisi di accoglierlo sul mio. Inesperta ma spericolata diedi inizio all’avventura.

In breve tempo il paesaggio cambia, i piccoli arbusti, che costellavano fino ad ora il terreno arido, lasciano posto a morbide dune di sabbia rossa. Sabbia leggera, che come farina segue i movimento del vento.

Soli tra infiniti granelli di sabbia correte verso la libertà, o forse solo verso la prossima duna, sperando che quest’avventura non finisca mai. Ma all’orizzonte ecco le rovine.

quad nel deserto

Le rovine di Ksar Ghiline

In cima ad una duna, si ergono le rovine di un fortino romano, il Ksar Ghiline. Il tempo sembra essersi fermato tra le sue mura. Passeggiare al suo interno è come camminare a ritroso nella storia.

Da quassù il paesaggio è unico. L’erg si estende fino all’orizzonte e il silenzio ne riempie ogni cavità. In piedi sui bordi delle mura esterne ascoltate il vento ad occhi chiusi. Un nuovo mondo si apparirà di fronte a voi. La prospettiva di un luogo sconosciuto che trasmette quiete e serenità.

Visitate le rovine si riparte. Un sali e scendi adrenalinico vi accompagna durante la strada di ritorno, fino all’oasi. Se siete fortunati potrete avvistare qualche animale del deserto, che vive la sua vita incondizionato dalla presenza dell’uomo.

quad-nel-deserto

Prezzi ed informazioni utili

L’oasi di Ksar Ghilane

L’oasi si trova alle porte dell’erg orientale, nel sud della Tunisia. Una sorgente di acqua termale tiepida è l’attrazione principale.  Questo angolo di Tunisia ha risentito di un forte sviluppo grazie al turismo. Nelle immediate vicinanze sono nati hotel e campi tendati in cui trascorrere una favolosa notte nel deserto. Inoltre sono presenti bar e ristoranti adatti ad ogni esigenza.

Da qui partono numerose escursioni in quad, cammello o cavallo.

I costi dell’ escursione in quad nel deserto

Giro in quad alle rovine di Ksar Ghilane: 50 euro (il prezzo varia in base alla stagione)

Noi, in base al tempo disponibile, abbiamo optato per un’uscita in quad nel deserto di qualche ora. Il nostro percorso in quad faceva parte di un tour più ampio organizzato dall’agenzia di Hosni Baccouch. Abbiamo noleggiato un quad a testa, ma potrete scegliere se essere passeggeri o viaggiare in coppia.

Cosa portare con voi

Se affrontate l’ escursione in quad nel deserto a giugno, dovete tenere in considerazione che le temperature toccano e superano i trenta gradi. Bevete molto prima della partenza e spalmatevi la crema solare. Canottiera e pantaloni corti sono l’ abbigliamento adatto. Portate con voi:

  • Scafandro per action-cam: la sabbia è fine e morbida, capace di entrare anche nelle più piccole fessure. Una protezione maggiore può evitare danni alla camera
  • Tracolla per la reflex: per lo stesso motivo precedente bisogna proteggerla al meglio dalla sabbia
  • Un foulard: con il movimento dei quad e il vento la sabbia si alza, per evitare di mangiarne una quantità esagerata di sabbia coprite il volto e la testa

La compagnia vi fornirà una maschera per proteggere gli occhi. Essendo un’escursione breve non vi sono grandi necessità, ma solo piccoli accorgimenti per vivere felicemente l’esperienza.

Se amate il deserto e l’avventura probabilmente avrete sognato più di una volta di trascorrere una notte sotto le stelle. Per noi è stata un’esperienza unica e la consigliamo a tutti, il cielo visto dal deserto ha un non so che di magico.

Contenuti tratti dal nostro Blog Partner

Gessica – Vi porto via con me

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare i nostri Magazine specialistici - attraverso il menu (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.

In quad nel deserto, un’avventura ad alta velocità ultima modifica: 2017-06-27T06:50:09+00:00 da Cudriec Rss

Lasciaci un tuo commento