[vc_row no_margin=”true” padding_top=”0px” padding_bottom=”30px” border=”none”][vc_column fade_animation_offset=”45px” width=”1/1″]

Frantoio Tuscus

Visita il sito dell'azienda[/vc_column][/vc_row][vc_row no_margin=”true” padding_top=”0px” padding_bottom=”0px” border=”none”][vc_column fade_animation_offset=”45px” width=”1/1″]Cantine degli Astroni

Sulla antica Via Cassia che attraversa la terra degli Etruschi – a soli 68 Km da Roma e a 18 Km da Viterbo, la città dei Papi e sotto le mura medievali della città di Vetralla si aprono le porte blu del Frantoio Tuscus dove le olive si trasformano in olio extra vergine.
Un mix di tecnologia e di now how professionale, di strumenti e modalità di lavorazione che garantiscono oltre alla qualità del prodotto il rispetto delle leggi comunitarie e soprattutto tutelano il consumatore.
Frantoio Tuscus è un frantoio artigiano dove si producono oli extravergini tipici per valorizzare la biodiversità delle varietà di olive e si creano, con l’arte del blend, oli eccellenti per il gusto dei consumatori del mondo.

L’Olivaia è un’azienda certificata Biologica e D.O.P. Tuscia. Si stende sui colli della Tuscia, tra l’anfiteatro romano di Sutri e l’antica via Francigena, al centro di quattro laghi vulcanici che determinano condizioni pedoclimatiche ottimali per lo sviluppo dell’olivo.
L’ oliveto si stende su circa 20 Ha con oltre 7.000 piante di olivo ed è organizzato per campi e per cultivar in modo da permettere la raccolta differenziata delle cultivar di Leccino, Frantoio, Maurino e autoctone tra cui Caninese e Bolzone, seguendone la diversa maturazione.
Le rose inglesi, piantate ad ogni inizio di filare, restituiscono colore e profumi ai campi e indicano le diverse cultivar.

CusaniSodano è sinonimo dell’azienda agricola L’Olivaia dove c’è l’oliveto e il Frantoio Tuscus dove si fa l’olio Fabrizia Cusani e Giampaolo Sodano – lei architetto e urbanista, professore di Urbanistica all’Università La Sapienza di Roma, lui giornalista, già direttore di Raidue e Deputato al Parlamento – hanno scelto di diventare artigiani dell’olio di qualità con una grande passione e determinazione dopo anni di lavoro nel campo della comunicazione e della cultura.

Nel 1992 hanno iniziato a piantare alberi per fare un bosco di olivi rallegrato dai colori e profumi delle rose inglesi. Nel 1999 hanno comprato un antico frantoio fondato nel 1947 che hanno completamente ristrutturato rendendolo moderno ed efficiente per completare la filiera e garantire la qualità dei loro prodotti.

[/vc_column][/vc_row][vc_row padding_top=”0px” padding_bottom=”0px”][vc_column fade_animation_offset=”45px” width=”1/1″][/vc_column][/vc_row]